Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

lunedì 10 ottobre 2016

Tutto quello che chiederete vi sarà dato (Giovanni 15-16)

Quello che desideri ricevere da Dio, se lo chiederai nel nome di Gesù lo otterrai! Non è una cosa meravigliosa?
Questa affermazione è di Gesù stesso e ci garantisce che tutto quello che gli chiederemo sarà accordato.
E’ tuttavia necessario fare alcune precisazioni. Tutto? Proprio tutto il Signore ci concederà? Certamente, a patto che sia motivo di crescita e di bene per la nostra anima.
Il Signore è prodigo di grazie e concede anche di più di quello che chiediamo. Posso assicurarti che è proprio così. L’ho sperimentato tantissime volte nella mia vita.
Egli è capace di esaudirti oltre le tue aspettative e quando agisce lo fa con grande generosità senza tenere conto delle offese ricevute se abbiamo chiesto perdono e abbiamo dimostrato di voler cambiare vita.
Cosa possiamo chiedere quindi al nostro Dio? Beni spirituali e materiali in abbondanza.
Qualcuno afferma che chi vive in peccato non riceve alcuna grazia dal Signore e Dio lo abbandona a se stesso.

Questo è vero solo in parte. Il Signore infatti fa splendere il sole sui buoni e sui malvagi e non vuole che il peccatore muoia ma che si converta e viva.
E’ chiaro che non possiamo pretendere di ricevere grazie materiali (ad esempio la guarigione di un ammalato) se non viviamo in grazia di Dio. La Madonna è stata chiara a Medjugorje quando uno dei veggenti ha chiesto per conto di un pellegrino la guarigione di un suo caro congiunto. La Vergine ha detto che non poteva concedere la grazia della guarigione perchè quelle persone vivevano in peccato mortale. Li ha invitati a rimettersi in grazia e ritornare per chiedere nuovamente alla Madonna di restituire la salute a quel malato.
Non dobbiamo avere paura di chiedere a Dio. Egli è disposto ad accordare tutto ai suoi figli.

Il Signore è così buono e lento all’ira che concede tantissime grazie anche ai peccatori. Dio pazienta e aspetta il tempo della mietitura e attende con ansia che i suoi figli ritornino a Lui spontaneamente e senza forzature.
L’amore, quello vero, è libero da ogni costrizione e Dio ci ama proprio così. Egli serba per noi un amore così grande da lasciarci persino liberi di rifiutarlo. Noi, con il nostro libero arbitrio possiamo dare forza al nostro Dio e contare perciò su un alleato potente che starà sempre dalla nostra parte, oppure possiamo svilire i Suoi attributi fino al punto da renderlo “impotente” ed in questo caso Egli non potrà fare nulla perchè saremo stati noi ad allontanarci da Lui e a rifiutare il suo aiuto.

Avere Dio dalla nostra parte è il meglio che possiamo sperare. La Sua potenza e la Sua forza si riverbereranno su tutto ciò che faremo e Lui ci rivestirà di tanti doni che ci serviranno per il nostro cammino di crescita.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI