Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

mercoledì 13 luglio 2016

Il primo miracolo dopo la morte di Padre Pio

La signora Campanini figlia del celebre attore Carlo Campanini, mi ha raccontato di un avvenimento prodigioso vissuto in prima persona: "La vita della mia famiglia è costellata di avvenimenti straordinari per l'intercessione di Padre Pio. Ma voglio dirle della guarigione di mia figlia Annagrazia che a cinque mesi era affetta da un male molto grave "il batterium coli" una sorta di disfacimento intestinale che la avrebbe rapidamente portata alla morte. Io ero disperata, lei era la mia prima bambina, ricordo che il medico non ci aveva dato molte speranze. E allora papà andò da Padre Pio dicendomi di stare tranquilla che senz'altro il Signore ci avrebbe aiutati.
Erano i suoi ultimi giorni di vita, stava molto, molto male. Papà arrivato al convento con una foto di mia figlia si inginocchiò vicino a lui e un frate che era vicino disse: “Padre vedete è Carletto, è venuto a trovarla”. E lui rispose: “sì, si vedo, vedo”.

Papà ricorda che in quell'occasione Padre Pio gli aveva dato uno sguardo che non avrebbe mai dovuto dimenticare, ed infatti quello purtroppo era anche uno sguardo di addio, perché papà tornato a Roma subito dopo partì per la Germania per lavoro e Padre Pio dopo pochi giorni morì.
Il giorno in cui il Padre morì, il 23 settembre 1968, io ero con mia madre e la mia bambina morente. Stavamo aspettando il pediatra per portarla in ospedale per un ultimo tentativo, quando una telefonata ci informa che Padre Pio era morto. Ricordo che ero sconvolta sono... corsa fuori dalla mia camera in una stanza dove c'era una gigantografia di Padre Pio. Mi sono inginocchiata sotto a quella foto e mi sono messa a piangere, per me fu un dolore infinito. 
Tra me dicevo: “Padre adesso che sei in cielo, puoi aiutarmi ancora di più. Ti prego salva Annagrazia! E mentre stavo assorta in preghiera scongiurandolo di far guarire mia figlia, mia madre mi chiamò e tutta trafelata mi disse: “Corri, corri giù”.

Io mi precipitai in fondo alle scale e vidi che nella mia bambina si stavano ripristinando in maniera normale tutte le funzioni vitali. E da quel giorno, poco per volta guarì completamente. Io ritengo che quello sia stato il primo miracolo di Padre Pio dopo la sua scomparsa. Ma non è finita qui. Dopo un anno stavo seduta con in braccio la mia bambina sotto quella stessa fotografia, e le dicevo: “Guarda Padre Pio, ricordati che in questo giorno un anno fa, ti ha concesso la grazia della tua guarigione. E mentre così dicevo, la mia bambina che era ancora piccola e non poteva fingere disse: “Oh… Pa… Pio... occhi, così...”. Voleva dire che vedeva il Padre aprire e chiudere gli occhi. E poi disse ancora: “Ride...”. E allora io dissi: “Guarda... non ti devi mai più scordare di questo momento. Poi mano a mano che cresceva glielo ricordai ancora, gli raccomandai di non scordarselo mai. Adesso mia figlia ha 26 anni, è sanissima, si è ripresa in un modo meraviglioso, non ci sono volute cure particolari e non ha mai più avuto nessun disturbo. Inutile dire che anche lei è una devota di Padre Pio".

Nessun commento:

Posta un commento

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI