Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

mercoledì 18 maggio 2016

“Preghiere ai santi intercessori” - Raccolta di orazioni

Un nuovo libro di orazioni che segue l’ordine dei santi e dei beati del calendario cattolico. E’ disponibile in tutti gli Store online in edizione e-book e prossimamente anche in carta stampata.


Nella vasta bibliografia dedicata ai libri di orazione, sono ben pochi quelli che raccolgono le orazioni scritte dai santi o quelle a loro dedicate che i fedeli possono utilizzare come preghiere di intercessione nei loro momenti di orazione e di raccoglimento spirituale.
Questo progetto editoriale - spiega il curatore Beppe Amico - intende raggruppare secondo le date in cui si festeggiano i santi cattolici indicati nel Calendario, la maggior parte delle preghiere a loro dedicate o scritte da altri per una specifica richiesta spirituale o materiale ad un determinato santo o beato.
Data la mole dei santi presenti tra le fila di quelli citati da Santa Romana Chiesa, si è deciso di dividere l’opera in quattro parti e di scegliere solo quelle dei santi più celebrati e più noti.
La collezione è perciò divisa in quattro diversi libri ed in ciascuno di essi vengono proposte le preghiere di un trimestre dell’anno solare.
Tra i tanti presenti in questo primo volume, potremmo citarne alcuni come San Giovanni Bosco, la beata Vergine di Lourdes e della Medaglia miracolosa, San Luigi Orione, Santa Francesca Romana, San Domenico Savio, Sant’Antonio Abate, San Pier Damiani, Sant’Angela da Foligno, San Giuseppe, San Valentino, San Biagio e tanti altri.

mercoledì 11 maggio 2016

Maria, porta del Cielo

Analizziamo alcuni aspetti teologici e mariologici legati alle numerose apparizioni e ai messaggi mariani di quest'ultimo secolo, cercando di capirne il significato ed anche per conoscere meglio la figura di Maria Vergine nelle sue funzioni di mediatrice, corredentrice e madre di tutti gli uomini.

Esortazioni della Madonna

Le esortazioni di allora[1] sembrano essere anche quelle di oggi. Quanta pazienza ha avuto e continua ad avere la Madre di Dio con i suoi figli! Come una mamma amorevole li accompagna, li protegge, li richiama e li guida sulle vie della salvezza. Ora più che mai.

Stando a quanto si legge nelle profezie e non solo in quella di Fatima, in questo tempo di apostasia e di peccato, la Vergine prega per il mondo e placa, per i Suoi meriti infiniti e quelli di Gesù Cristo, l’ira di Dio, allontana i castighi, intercede incessantemente per l’umanità intera schiava del peccato, incapace di convertirsi e cambiare vita. Ma per quanto ancora Maria potrà fermare il braccio di Dio pronto a cadere come un fulmine sul mondo?

La pietosa Madre del Cielo, la Madre delle misericordie, continua a manifestarsi in mezzo al suo popolo in cerca di una stilla di pietà umana, in cerca di anime che possano aiutarla nel negozio dell’umana salvezza. Perché il mondo non l’ascolta? 
La Vergine, in più occasioni, ha annunciato alle decine di veggenti a cui si è manifestata guerre, conflitti, calamità, sofferenze, non solo a Fatima ma anche in altre circostanze. Perché l’uomo sembra sordo ai richiami del Cielo?
Il monito è urgente e grave. Questo è tempo di grazia, ma quanto durerà questo tempo? Un giro di boa e i nostri giorni saranno finiti, la vita è ombra che passa, veloce come saetta e il tempo non torna più.
Satana sa che il suo sta per scadere, che siamo entrati negli ultimi tempi[2], probabilmente quelli della Grande Tribolazione di cui si parla nell’Apocalisse di San Giovanni[3] ed ha ingaggiato quella che qualcuno chiama la sua ultima battaglia, la più aspra, la più spietata; non è solo la Madonna a ricordarcelo, lo dimostrano i fatti. Ora non basta certamente limitarsi ad ascoltare i messaggi di Maria; bisogna viverli!
Questo sembra il solo modo per mitigare e allontanare i castighi imminenti di cui si parla non solo nel segreto di Fatima, ma anche in quelli di Medjugorje.
E noi possiamo farlo, anzi dobbiamo, perché perseverare nell’apostasia che contraddistingue questo tempo sarebbe diabolico. E Dio non voglia mai che certi suoi eletti si schierino dalla parte di colui che è stato “omicida fin dal principio”.

In fin dei conti lo scopo del demonio è proprio questo: trasformarci da apostoli in apostati. E’ opportuno vigilare ammonisce San Pietro! Il diavolo mischia le carte in tavola e confonde le menti degli uomini con gli inganni più sottili e imprevedibili, anche attraverso ciò che in apparenza può apparire un bene. Per quest’impuro apostata ogni mezzo è buono per seminare il male e l’errore, per distruggere e dividere i figli di Dio.
Preghiamo anche noi per l’umanità intera con le stesse parole usate dall’angelo e insegnate ai pastorelli di Fatima, affinché il buon Dio abbia pietà e misericordia delle nostre miserie e allontani l’amaro calice del castigo[4]. Perché esso potrebbe essere fatale per molte anime, le quali morendo impreparate[5] all’improvviso, rischierebbero di andare incontro alla loro rovina eterna, al fallimento della loro esistenza.
Questa grazia la possiamo chiedere solamente a Maria, che ha il potere di salvare i Suoi figli dalla terribile realtà dell’inferno.
Padre Pio diceva: “Amate e fate amare la Madonna, recitate e fate recitare il rosario, è la preghiera più gradita alla nostra dolce mammina e salva molte anime che diversamente andrebbero perdute”.
E voi che tenete fra le mani questo libro? Che ne pensate, quale rischio potrebbe correre la vostra anima se doveste morire adesso? Vi potreste presentare davanti a Dio a testa alta?
Molti sono convinti che egli non esista, che siano solo fantasticherie che si raccontano ai bambini per tenerli buoni. Qualcuno crede che la religione sia un cumulo di sciocchezze inutili e di poca importanza, e per di più anche demodé o forse frutto di menti in delirio.
Ebbene, se così fosse, ci sarebbero quasi un miliardo di deliranti nel mondo. In tutta onestà mi sembrano eccessivi!
“Pregate, pregate, pregate”, è ciò a cui continuamente esorta la Madonna, perché solo attraverso l’orazione umile e continua Ella potrà effondere su di noi le grazie di cui abbiamo bisogno, quella luce che rischiarerà il tortuoso e faticoso cammino verso la Patria celeste, ma che ci condurrà in un porto di pace.
- Il solo modo per non finire all’inferno è avere paura di andarci - dice Renato Baron[6]. Meditiamo sull’inferno con timore salutare, reputandoci degni di averlo meritato più volte, ma dal quale più spesso di quanto crediamo, la bontà misericordiosa di Maria Santissima ci ha strappato. 





[1] Quelle contenute nel messaggio di Fatima.
[2] Un tempo nuovo che si dovrebbe aprire ben presto e che vedrebbe il trionfo del Cuore Immacolato di Maria.
[3] Andrebbe aperta una parentesi importante a questo riguardo. La storia dimostra che gli avvenimenti degli ultimi anni avvalorano quanto profetizzato da molti veggenti. Frasi del tipo “i vivi invidieranno i morti” non sono nemmeno troppo fuori luogo se pensiamo alle terribili tragedie che hanno colpito il mondo dopo l’attacco alle Torri Gemelle di New Jork. E’ tutto sotto i nostri occhi, crisi economica, guerre per il potere, vertiginosi aumenti del petrolio mai registrati prima, che stanno condizionando le economie di tutto il pianeta, disastri ecologici, cambiamenti climatici, catastrofi, terremoti, inondazioni. Tutto questo è sotto i nostri occhi. Che sia il retaggio di un mondo che vuol sempre più fare a meno di Dio?  
[4] Il cui tragico epilogo a tante sciagure ed instabilità potrebbe essere una guerra voluta dall’uomo e permessa da Dio.
[5] Non in stato di grazia.
[6] Il veggente di Schio scomparso da qualche tempo e a cui la Madonna avrebbe lasciato molti messaggi di ordine spirituale.

giovedì 5 maggio 2016

Aldilà - la vita dopo la morte: Inferno, Purgatorio, Paradiso - un nuovo libro sui misteri dell'aldilà

E’ disponibile sia in versione e-book che nell’edizione su carta, il libro “Aldilà – la vita dopo la morte – Inferno, Purgatorio, Paradiso” dello scrittore e saggista Beppe Amico. L’opera è presente in tutte le librerie e negli Store online

Si tratta della raccolta di tre opere già precedentemente pubblicate in edizione e-book le quali sono state raccolte in un’unica edizione che viene proposta in una nuova versione digitale e in una prima edizione in carta stampata.

Il curatore di questo progetto editoriale, spinto dalle richieste dei lettori delle precedenti versioni, ha raccolto tre testi in un solo libro, per una più facile e rapida consultazione delle molteplici voci relative a questo argomento così vasto come quello dei “Novissimi”, per esprimerlo in senso teologico o della vita nell’aldilà, per dirla in termini popolari e forse più comprensibili alla maggior parte dei lettori.

Partendo proprio dalla morte di ciascun uomo, l’autore di questo saggio affronta questo lungo viaggio nella vita del mondo che verrà, cercando di porre qualche punto fermo su un argomento che si presta a molte differenti interpretazioni e ai più accesi dibattiti a motivo del tema spinoso e controverso sul quale nessuno è mai riuscito a dare risposte definitive.

Nell’opera, l’autore ripercorre quanto insegna il magistero cattolico sul tema della vita dopo la morte, illustrando con l’aiuto di esperti, teologi e studiosi, oltre che con l’ausilio delle testimonianze dei santi, i vari passaggi che l’anima compirebbe dopo il suo ultimo respiro.
Nell’opera vengono proposti i pareri di nomi illustri del panorama del giornalismo e della dottrina cattolica quali il celebre esorcista Padre G. Amorth, lo scrittore Vittorio Messori, il cardinal Ersilio Tonini, il veggente Renato Baron, Don Giancarlo Pellegrini, il prof. Don Luciano Farina, il predicatore Padre Livio Fanzaga di Radio Maria, Don Serafino Falvo e tanti altri.

Il libro è diviso in tre parti: Inferno, Purgatorio e Paradiso e contiene anche la nuova preghiera per la salvezza dell’anima e le più celebri orazioni di suffragio a favore dei defunti.

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI