Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

lunedì 18 luglio 2011

Catechesi per i giovani

Il celebre astronomo tedesco J. Kepler disse una volta: “Se una stella deviasse dalla sua orbita, tutto l’universo andrebbe in rovina”. Così è l’anima che si allontana dalla fede.
Iddio che ha voluto nell’universo queste meravigliose armonie, ha pure destinato, alla creatura più nobile uscita dalle sue mani, una legge superiore e santa: la legge morale.
Perduta la fede in Dio è dunque compromessa anche la vita morale.
Non dire, oh giovane: “Beato colui che a Dio non crede, perché è libero e padrone di sé”.
No, l’aver ricevuta da Dio una legge morale da seguire non costituisce un tormento, né deve farti perdere la gioia di vivere. Dio ti ha dato la sua legge per aiutarti a vivere bene; non è a Lui che tornano di vantaggio i comandamenti, ma a te, che, osservandoli, potrai raggiungere la tua eterna felicità. 

I Dieci Comandamenti di Dio sono le basi essenziali della vita sociale.
Tu devi pregare solo il vero Dio, ordina il primo comandamento.
Sono vive nella nostra memoria le scene dell’idolatria ed i quadri raccapriccianti dei sacrifici umani.
Serse fece sotterrare vivi nove fanciulli e nove fanciulle, prima della spedizione contro la Grecia, per propiziarsi gli dei. In quali tenebre spirituali ci troveremmo senza il primo comandamento!

Il secondo comandamento rinforza la fede umana, l’amore della verità e consacra la santità del giuramento. Il terzo assicura al corpo il periodico riposo di cui ha bisogno ogni organismo. Il quarto protegge l’autorità della famiglia e dello Stato, e getta le basi di ogni società... Il quinto protegge la vita dell’uomo.
E pensare che, ancor oggi, ci sono madri che giungono ad abbandonare o addirittura a far morire i propri figli!
Chi protegge gli individui e le generazioni dal morso avvelenato del piacere sensuale? Il sesto e nono comandamento.
Chi custodisce il tuo legittimo possesso? Il settimo e il decimo. Chi protegge te e la società umana dalla menzogna? L’ottavo.
Come vedi, i dieci comandamenti sono un bene prezioso, un vantaggio ed una benedizione per l’umanità.

Come sarebbe trasformata ed elevata questa povera vita umana, se gli uomini seguissero seriamente i Dieci Comandamenti! Prigioni e polizia sarebbero inutili, non ci sarebbero tanti infermi negli ospedali, né tante famiglie scompigliate. Non più diffidenza e sospetti. Nessuna felicità sarebbe perseguita a scapito dell’onestà, non più gioventù mal guidata; non genitori infedeli... Oh Dio, come sarebbe diverso il mondo se gli uomini veramente servissero Te, che sei il loro Signore. 
Ma non divaghiamo: tu, oh mio buon amico, non potrai certamente cambiare il mondo, ma potrai dal canto tuo rispettare fedelmente la legge di Dio, assicurandoti così l’eterna felicità.

E che avverrà a quelli che negano Dio e si sottraggono alla sua legge? Che ne sarà di essi?
Ascoltami!

Brano tratto da: Toth Tihamer - "La Religiosità del giovane" edito da Istituto del Verbo Incarnato Provincia Madonna di Loreto. 
Ebook scaricabile gratis dal sito www.http://www.totustuus.it/modules.php?name=Libri_Gratis

Nessun commento:

Posta un commento

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI