Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

venerdì 11 marzo 2011

E se Dio si fosse "arrabbiato"?


Qualche mese fa avevamo ventilato l'ipotesi che i segni dei tempi inducono tutti noi ad alcune considerazioni in ordine a ciò che da tre anni a questa parte sta accadendo nel mondo.
Allora il nostro riferimento andava alla crisi economica mondiale che ha messo in ginocchio l'economia di tutti gli stati. Oggi la nostra attenzione va ai numerosi disastri naturali ed in particolare al recente terremoto che ha colpito il Giappone e che a quanto pare si sta estendendo con molta rapidità anche ad altri continenti, molto lontani da quello asiatico.
E se Dio si fosse arrabbiato? E se lo scenario terribile che si sta profilando costituisse un monito divino? E se si trattasse del preludio di ciò che annunciano i Dieci Segreti di un'altra famosa apparizione della Vergine Maria, quella di Medjugorie? E se fosse il compimento di un'altra vecchia profezia, quella di Fatima, che ci ha tenuti con il fiato sospeso per molti anni e della quale non abbiamo la certezza del suo pieno svelamento?
Le nostre naturalmente sono solo ipotesi di lavoro, riflessioni di chi, memore della storia e impegnato in un cammino spirituale non può fare a meno di pensare cercando di dare risposta ai misteri che ci sovrastano.

Vogliamo riproporvi una parte del presunto 3° segreto di Fatima che la Chiesa cattolica non ha mai sconfessato e che venne pubblicato per la prima volta su un giornale tedesco negli anni '60. E' un testo conosciuto dagli addetti ai lavori e che in un periodo come questo torna prepotentemente in auge con i suoi spauracchi e i suoi misteri. E' un testo identificato come una versione non ufficiale del terzo Segreto di Fatima (versione diplomatica). Sarebbe stato dato dalla Vergine Maria a Lucia (l'ultima veggente) dopo l'ultima apparizione. Leggiamo:  "Non avere timore, cara piccola. Sono la Madre di Dio, che ti parla e ti domanda di rendere pubblico il presente Messaggio per il mondo intero. Ciò facendo incontrerai forti resistenze.
Ascolta bene e fa attenzione a quello che ti dico:
Gli uomini devono correggersi. Con umili suppliche, devono chiedere perdono dei peccati commessi e che potessero commettere. Tu desideri che io ti dia un segno, affinchè ognuno accetti le Mie Parole che dico per mezzo tuo, al genere umano.
Hai visto il prodigio del Sole, e tutti, credenti, miscredenti, contadini, cittadini, sapienti, giornalisti, laici, sacerdoti, tutti lo hanno veduto. Ed ora proclama a Mio Nome:
Un grande castigo cadrà sull’intero genere umano, non oggi, ne domani, ma nella seconda metà del secolo XX. Lo avevo già rivelato ai bambini Melania e Massimo, a “La Salette”, ed oggi lo ripeto a te, perchè il genere umano ha peccato e calpestato il Dono che avevo fatto. In nessuna parte del mondo vi è ordine, e Satana regna sui più alti posti, determinando l’andamento delle cose. Egli effettivamente riuscirà ad introdursi fino alla sommità della Chiesa; egli riuscirà a sedurre gli spiriti dei grandi scienziati  che inventeranno le armi con le quali sarà possibile distruggere in pochi minuti gran parte dell’umanità. Avrà in potere i potenti che governano i popoli, e li aizzerà a fabbricare enormi quantità di armi. E, se l’umanità non dovesse opporvisi, sarò obbligata a lasciare libero il braccio di Mio Figlio. Allora vedrai che Iddio castigherà gli uomini con maggiore severità che non abbia fatto con il diluvio.
Verrà il tempo di tutti i tempi e la fine di tutte le fini, se l’umanità non si convertirà: e se tutto dovesse restare come ora, o peggio, dovesse maggiormente aggravarsi, i grandi e i potenti periranno insieme ai piccoli e ai deboli. Anche per la Chiesa, verrà il tempo delle Sue più grandi prove. Cardinali, si opporranno ai Cardinali; Vescovi ai Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle Loro file, e a Roma ci saranno cambiamenti. Ciò che è putrido cadrà, e ciò che cadrà, più non si alzerà. La Chiesa sarà offuscata, e il mondo sconvolto dal terrore. Tempo verrà che nessun Re, Imperatore, Cardinale o Vescovo, aspetterà Colui che tuttavia verrà, ma per punire secondo i disegni del Padre mio.
Una grande guerra si scatenerà nella seconda metà del XX secolo. Fuoco e fumo cadranno dal Cielo, le acque degli oceani diverranno vapori, e la schiuma si innalzerà sconvolgendo e tutto affondando. Milioni e milioni di uomini periranno di ora in ora, coloro che resteranno in vita, invidieranno i morti: da qualunque parte si volgerà lo sguardo, sarà angoscia, miseria, rovine in tutti i paesi.
Vedi? Il tempo si avvicina sempre più, e l’abisso si allarga senza speranza. I buoni periranno insieme ai cattivi, i grandi con i piccoli, i Principi della Chiesa con i loro fedeli, e i regnanti con i loro popoli. Vi sarà morte ovunque a causa degli errori commessi dagli insensati e dai partigiani di Satana il quale allora, e solamente allora regnerà sul mondo, in ultimo, allorquando quelli che sopravviveranno ad ogni evento saranno ancora in vita, proclameranno nuovamente Iddio e la Sua Gloria e lo serviranno come un tempo, quando il mondo non era così pervertito.
Va, mia piccola, e proclamalo. Io a tal fine, sarò sempre al tuo fianco per aiutarti” (Beppe Amico - Ipotesi su Fatima, Reverdito edizioni, 1997).

Questo testo parla di catastrofi, apocalisse, miseria, rovine, angoscia, di una profonda crisi del mondo e della Chiesa, parla di un abisso nel quale cadrà la maggior parte dell'umanità. Si dice che i vivi invidieranno i morti. Parole terribili che inducono ciascuno di noi ad una riflessione sui segni dei tempi. E se fossero avvertimenti e richiami divini che solo ora stanno trovando attuazione? E se veramente la Vergine Maria non riuscisse più a tenere fermo il braccio di Dio tante volte alzato in segno di ammonizione? E se si trattasse di un preludio alla tanto discussa e temuta profezia Maya del 2012? Risposte non ne abbiamo, certezze nemmeno. Solo una raccomandazione dei veggenti di Medjugorie ci sovviene alla mente, una frase pronunciata dallo stesso Gesù nel corso della sua vita terrena: "Tenetevi pronti...non sapete ne il giorno ne l'ora". Tenersi pronti significa avere l'umiltà di riconoscersi peccatori e il coraggio di chiedere perdono a Dio. La preghiera umile e costante è la sola che può salvarci, personalmente e collettivamente.
 Quindi la raccomandazione di Maria a Medjugorie oggi è importante più che mai. Ricordate che cosa disse: "Pregate, pregate, pregate".

1 commento:

  1. Al posto di pregare la madonna, pregherei voi di raccontare meno stronzate, se possibile; so bene che i cattolici sono i principali commercianti di disgrazie altrui, e su quelle campano da oltre 2000 anni, ma visto che oggi la scienza spiega la stragrande maggioranza dei cataclismi che ci colpiscono, non abbiamo più bisogno della vostra mediazione pelosa.
    Occupatevi della cura delle anime, soprattutto le vostre, cariche di avidità, ipocrisia e "peccati" di ogni tipo.

    RispondiElimina

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI