Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

"Chi salva un'anima, ha assicurata la propria alla felicità eterna" (Sant'Agostino).

Guarda il video e ascolta la voce di Suor Pura Pagani

Novità - Suor Pura Pagani - la suorina di Verona he faceva miracoli come Padre Pio

lunedì 1 marzo 2010

Il Rinnovamento carismatico

Nei documenti personali consegnatimi da don Renato Tisot, ci sono anche una serie di articoli, riflessioni, meditazioni inerenti il Rinnovamento carismatico di cui a lungo abbiamo parlato nell’esperienza sacerdotale di don Renato. Ci sono alcuni dati di un sondaggio che desidero citare per dare un’idea al lettore delle vaste proporzioni di questo movimento. Sono tratti da un indagine condotta da M. Introvigne nell’ottobre ‘95:
“I risultati di un sondaggio - dice il documento - di “Christianity Today” pubblicato nel 1980, ha indicato che il 19% di tutta la popolazione degli Stati Uniti è costituito da Pentecostali o Carismatici. Analizzando poi per denominazioni, il sondaggio ha classificato come carismatici il 18% dei cattolici ed il 22% dei protestanti. Tra questi ultimi il 20% dei Battisti, il 18% dei Metodisti, il 20% dei Lauretani, il 16% dei Presbiterani. Un’inchiesta internazionale, pubblicata nel 1988, ha affermato che, a parte i 176 milioni di Pentecostali Classici e Indipendenti, 123 milioni di cristiani protestanti e cattolici hanno sperimentato, negli ultimi tre decenni, ciò che è comunemente chiamato “battesimo nello Spirito Santo”. I cattolici attivi nel Rinnovamento Carismatico ammontavano, nel 1988, ad un po’ più di 10 milioni, mentre “i cattolici post-carismatici” quelli non assidui, o meno attivi, o attivi “una tantum”, o che lo sono stati in passato, o che si sono impeganti altrove in un ministero ecclesiale, erano più di 53 milioni. Lo stesso studio afferma che ogni giorno, circa 54.000 persone sono toccate da questa esperienza, con un incremento annuale di 19 milioni”.
Altissimi i numeri di questi sondaggi ed alti e roboanti i titoli riportati da alcune riviste di estrazione cattolica in merito ad alcuni incontri di preghiera organizzati dal Rinnovamento carismatico italiano. Ecco in particolare alcuni stralci di articoli tratti da alcuni di questi:
“In seimila a Roma: un “concilio” di preti segno di speranza.
Ecco cosa scrive don Renato Tisot sulla rivista diocesana “Vita Trentina” del 21 ottobre 1984 in occasione di questo evento:
“Questo ritiro è stato un dono per noi, perchè siamo stati arricchiti dalla vostra crescita nella santità”: così ha detto Madre Teresa di Calcutta ai cento vescovi e ai seimila sacedoti riuniti in Vaticano dal 5 al 9 ottobre per un corso di esercizi spirituali senza precedenti nella storia della Chiesa.
Un avvenimento di tale portata non sembra far notizia agli occhi superficiali del mondo, ma è sentito in profondità dal cuore di Madre Teresa sempre attenta ai segni di Dio. E la sua presenza è stata molto significativa per i sacerdoti: la sua esile figura quasi scompariva di fronte al gigantesco Risorto dell’aula Paolo VI, ma la parola dolce e sicura aveva una forza di penetrazione eccezionale. Diceva “Tenerezza e amore portano in Paradiso. Sacerdoti, insegnateci ad essere santi, a pregare, a cercar Dio. Il frutto di ciò sarà amore e servizio. Abbiamo bisogno di voi per estinguere la nostra sete di Gesù. Ma non potete dare se non avete. Il popolo di Dio, dappertutto, ha sete di santità. Portate la realtà del Cristo presente al popolo. Dove c’è un prete c’è un altare, c’è un tabernacolo, c’è Gesù. La fame di oggi non è solo di pane, ma d’amore: siate la presenza dell’amore e della tenerezza di Gesù...”.

Fonte: "Gesù...Gesù, perchè mi perseguiti" di Beppe Amico (inedito).

Nessun commento:

Posta un commento

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA

LA SACRA BIBBIA INTERATTIVA
La versione CEI